Nord Cile: Iquique la Dakar e la desolante Santiago Humberstone.

Con la prima luce della mattina si riaccende l’azzurro intenso, solo che questa volta è occupato in gran parte dall’oceano. All’orizzonte si intuiscono alti grattacieli mentre le baie di roccia rossa e sabbia sono popolate da accampamenti di bagnanti e surfisti. Fra pochi minuti sarò a Iquique, la mecca del surf cileno nel cuore della … More Nord Cile: Iquique la Dakar e la desolante Santiago Humberstone.

Machu Picchu by car…la mia esperienza

Chi ha letto il capitolo “una delle parti più importanti raccontata in poche parole” del mio romanzo di viaggio Divino Andino, viaggi e assaggi all’ombra della Cordigliera, troverà alcune suggestioni su quello che ad oggi è una maniera molto avventurosa, ma altrettanto economica di raggiungere le meravigliose rovine inca.   Mentre scrivevo, verso fine 2013, … More Machu Picchu by car…la mia esperienza

Tondelli, un vino che nessuno avrebbe più bevuto.

…Vedo mio nonno, il giorno di Pasqua, a capo di una tavolata di una ventina di persone, e noi bambini relegati di là, in un’altra stanza, per poi essere ammessi sulle ginocchia dei nostri genitori solo nel momento finale quando, appunto, qualcuno portava in tavola le bottiglie provenienti da una vite i cui grappoli non … More Tondelli, un vino che nessuno avrebbe più bevuto.

Montaigne sul viaggio

…L’anima vi si esercita continuamente notando le cose sconosciute e le nuove e non conosco scuola migliore, come ho detto spesso, per la formazione della vita, che presentarle continuamente la diversità di tante altre vite, opinioni e usanze farle assaggiare una così continua varietà di forme della nostra natura. Michel de Montaigne

A Robert Denoel

Parigi 7 Agosto 1933 Caro Amico, se non mi sta derubando non è conforme alla mia visione degli uomini e delle cose. Non è forse anche lei capace di tutto come me? E’ per caso malato? Tutto ciò è poco chiaro. Ogni giorno mi arrivano proposte per mettere in scena l’Eglise. Non se ne parla nemmeno. … More A Robert Denoel

Mozart sul viaggio

“…Ma io vi assicuro che si è veramente dei poveracci se non si viaggia (almeno per quanto riguarda quelli che si dedicano alle arti e alle scienze). Vi dichiaro che se l’Arcivescovo non mi lascia fare un viaggio ogni due anni non posso assolutamente accettare l’incarico. Un uomo di talento mediocre resterà sempre mediocre, che … More Mozart sul viaggio

-L’oscurità è piena di schegge luminose-

Intervista a Tonino Guerra su Federico Fellini. …Aveva una devozione piena di fatti che lo indispettivano per due persone: Fred, il ballerino e un vecchio boxeur. Tutte le mattine alle sette quando io arrivavo, i due erano già li. Il ballerino era quello che aveva vinto il campionato di danza della maratona di resistenza, l’altro … More -L’oscurità è piena di schegge luminose-

Perché il pregio del viaggio consiste nella paura.

Perché il pregio del viaggio consiste nella paura. Spezza in noi una specie di apparato scenico interno. Non è più possibile barare-mascherarsi dietro ore d’ufficio e di cantiere.[…] Il viaggio ci toglie questo rifugio. Lontano dai parenti, dalla lingua, strappati a tutti i nostri sostegni, privi delle nostre maschere, siamo completamente alla superficie di noi … More Perché il pregio del viaggio consiste nella paura.